La passione per il poker non accenna a fermarsi e sta pian piano conquistando tutto il globo e fondamentale per questo sviluppo di notorietà sono i colossi in questione, cioè la PokerStars che infatti da un gran contributo per farlo diffondere nel giusto modo.


Grazie alla PokerStars, c’è stata la nascita dell’ennesimo circuito internazionale di poker, che in questo caso farà del Brasile il centro ospitante del progetto. Infatti potremo assistere alla nascita quarto grande torneo chiamato: Brazilian Series of Poker 2012, che proverà a riscuotere il successo dei precedenti “Latin American poker Tour (LAPT)” , “European Poker Tour (EPT)” e le imprevedibili Pokerstars Carribean Adventures (PCA).

Presentate a San Paolo pochi giorni fa, avverranno precisamente all’ Holiday Inn di Parque Anhembi, non mancano certo l’entusiasmo e l’attesa per un simile evento sono davvero tutte, ne è una prova la testimonianza del responsabile dell’organizzazione dei ‘live’ di Pokerstars per il Sud-America, David Carrion:
‘Il nostro obiettivo era quello di dare lustro alla struttura delle BSOP, un circuito che ha un valore starordinario e in continua crescita in un paese d’importanza ‘strategica’ fondamentale come il Brasile, oltre che in ascesa costante come numero e livello di poker players. Speriamo di avere ottimi riscontri ‘numerici’ negli eventi, ma credo che sara’ cosi’, anche grazie ai tantissimi tornei di qualificazione che si potranno giocare su Pokerstars, la piattaforma #1 al mondo’.

Mentre ecco il pensiero di Igor Trafane, il ‘Grande capo’ delle Brazilian Series of Poker, che conferma le grandi aspettative del mondo del poker brasiliano, convinto che quest’evento non potrà che portare grandi benefici: “Grazie a Pokerstars avremo accesso a una comunità di giocatori numericamente davvero importante, con circa 49 milioni di players sparsi in tutto il mondo. Credo che si alzerà molto il livello tecnico del circuito, con tanti giocatori ‘indigeni’ che saranno calamitati dal prestigio di questa sponsorizzazione, oltre alla presenza di tanti giocatori stranieri che si qualificheranno on-line proprio su Pokerstars”.
Saranno previste sei tappe nell’edizione 2012 delle BSOP (oltre a San Paolo, Rio de Janeiro, Curitiba, Belo Horizonte, Fortaleza e Balneario Camboriu’), e questo lascia presagire un gran successo come dimostrato dall’entusiasmo di un membro del Pokerstars Team Pro, Andre’ Akkari che afferma:
“Notizia pazzesca! Sarà splendido viaggiare in un paese fantastico come il Brasile, e giocare in un circuito incredibile come quello delle BSOP. E secondo me assisteremo a una grande crescita di un movimento che era gia’ in forte espansione”. L’espansione di Pokerstars da l’idea di essere implacabile, e dopo le molteplici licenze europee, ecco un altro colpo ‘grosso’. Adesso a voi la scelta.
Organizzarvi per un bel viaggio in Brasile e partecipare “live” alle Brazilian Series of Poker 2012, oppure provare a qualificarvi on-line.
Il Dove e’ San Paolo.
Il quando il 26 luglio.