I giochi di carte sono tra i passatempi preferiti dall’uomo. Una tradizione che parte da epoche antiche, percorre il corso della storia e che si rinnova  anche nell’epoca moderna, grazie alle nuove tecnologie che hanno permesso la nascita di casinò online come 32red.it, dove si può giocare in sicurezza e tranquillità anche da casa.

E quando si parla di giochi di carte, una delle icone è quella del poker, gioco nato con tutta probabilità negli Stati Uniti anche se sulle modalità c’è ancora un dibattito in corso . Le varianti sono tante e con qualche variazione alle regole di base. Gli appassionati si possono dividere perciò dalla versione classica “all’italiana”, sino all’ultima moda del momento, quel Texas Hold’em che è diventato ormai vero e proprio oggetto di culto, non solo in tv dove gli sono riservati diversi programmi. Quello che rimane invariato, per tutte le specialità di riferimento, sono i punteggi: si parte da quello più semplice, la carta più alta tra quelle valide (esempio: l’asso). Quindi, si prosegue con la coppia, formata da due carte dello stesso valore ma di seme differente (esempio: dieci di fiori e dieci di cuori). Nella gerarchia dei punteggi, subito dopo arriva la doppia coppia: come si evince dal nome, si parla di due coppie di valore diverso (esempio: coppia di dieci e coppia di donne). A seguire, c’è il tris, combinazione formata da tre carte di valore uguale (esempio: asso di fiori, asso di quadri, asso di picche). Quindi, il punto successivo è quello della scala, con cinque carte in ordine sequenziale e di seme diverso (esempio: sette di quadri, otto di fiori, nove di picche, dieci di fiori, jack di quadri). Seguono nella scala dei punteggi seguono il colore, dove il punto è formato da cinque carte dello stesso seme (sette, nove, jack, re ed asso di quadri) o il full, formato da tre carte di uguale valore accompagnate da due sempre di uguale valore (esempio: tris di assi e coppia di donne): questi due si possono invertire a seconda della versione. Quella classica prevede il colore prima del full, nel Texas Hold’em si inverte il discorso. Si arriva nei piani alti: il punteggio successivo è quello del poker, formato da quattro carte uguali (re di cuori, re di picche, re di fiori e re di quadri). Infine, le scale reali, ovvero scale formate da carte dello stesso colore (asso, re, donna, jack e dieci di picche). Tra le scale reali non ce n’è una che abbia maggiore valore: la massima (quella con la carta più alta) batte la media, che a sua volta batte la minima, che però batte la massima.

Insomma, un gioco che apre sempre nuovi scenari e che è stato capace di conquistare anche tanti personaggi famosi, tra i quali Francesco Totti