Tegola per la Roma. Se il risultato del test con il Grosseto può essere considerato accettabile da Claudio Ranieri (1-1 con gol di Pit nei tempi regolamentare, prima della sconfitta ai rigori, a causa dell’errore dal dischetto sia di Antunes, sia di Brighi), a preoccupare non poco il tecnico romano è giunta la notizia dell’infortunio occorso proprio in serata a Julio Sergio. L’estremo difensore giallorosso, infatti, è stato costretto ad abbandonare il campo a causa di una fitta che ha messo ko la sua coscia destra. Al momento è difficile stabilire l’entità del problema, anche se le prime indiscrezioni parlano di un brasiliano, sostituito da Pena, decisamente pessimista e deluso, al punto da pronunciare a bordo campo le parole: “Non è possibile”.
Domani saranno effettuati aggiornamenti e solo a quel punto sarà possibile capire se è possibile il rientro per la Supercoppa italiana, in programma il prossimo 21 agosto a San Siro, contro gli eterni nemici dell’Inter. Va detto che il pessimismo probabilmente è dettato anche dal fatto che un paio di settimane fa il brasiliano era stato costretto a fermarsi a causa di un affaticamento. Intanto, sempre contro il Grosseto, c’è stato l’esordio di Burdisso jr, che ha ben impressionato lo stesso Ranieri: “Molto bene. Si è disimpegnato al meglio alla prima partita con noi. I cambi? E’ importante che si impegnino tutti e che anche chi gioca meno metta nelle gambe i 90 minuti.”.