Pokerstars lancia una nuova modalità, si chiama Fusion e prevede delle regole particolari:

ai giocatori vengono distribuite le carte pre flop coperte, come avviene nel NHLE. Ai giocatori rimasti viene data una hole card, che permette di ottenere un punteggio maggiore.

Quando si arriva al turn, viene consegnata una ulteriore carta che completa così la nostra mano.

Si passa così da una sorta di Hold’em all’Omaha e i giocatori si trovano per le mani ben 4 carte delle quali ne potrà utilizzare però solo due al fine del punteggio.

In questo modo avviene il passaggio da Hold’em a Omaha ed ogni player rimasto in gioco ha a disposizione 4 hole cards ma potrà utilizzarne, proprio come in Omaha, solo due per determinare il punteggio della mano finale.

Le carte extra però, vengono distribuite anche in caso di all in, grande novità di questo differente modo di giocare.

Come era accaduto con gli spin and go di cinque anni fa, queste nuove varianti donano nuova linfa al poker online. In un periodo dove i giochi di genere cash vedono una grossa contrazione di mercato, tanto da rischiare piano piano di scomparire, nuove modalità potrebbero ravvivare il settore che non se la passa troppo bene.

Ecco le parole di PokerStars: “Vogliamo offrire ai nostri players, nuovi games che non hanno mai sperimentato prima, vogliamo creare un’offerta unica ai tavoli” ha dichiarato Severin Rasset, Direttore per l’innovazione e le operazioni per il Poker di The Stars Group. “Fusion unisce due formati molto amati, dando una svolta eccitante al gioco. Aspettiamo con impazienza il feedback dei giocatori e non vediamo l’ora di vedere tutti i giocatori ai tavoli per provare Fusion”.