La gran parte delle sale da poker, promettono, in coppia con il primo versamento effettuato dal giocatore, un’altra somma extra, fino al raggiungimento di un importo fissato come tetto massimo.

Ad esempio, un casinò ondine che vuole offrire un bonus per giocare a poker pari al 50% sul primo deposito fino ad un massimo di 200 euro, vuole dire che il giocatore potrà sfruttare un altro 50% in più, oltre alla somma che ovviamente ha depositato.

In poche parole, per ottenere l’importo massimo previsto dalla sala da poker, sarà necessario, nel caso dell’esempio sopra descritto, effettuare un versamento di 400 euro.
In molti casi saranno presenti dei risultati da raggiungere prima di poter utilizzare il bonus: a volta un volume di gioco predeterminato dal casinò, può avere l’effetto di sbloccare l’accredito del bonus sul proprio conto oppure per essere prelevato.

Insomma, le combinazioni sono molto varie ed è per questo molto importante leggere le regole presenti all’interno dei casinò, che disciplinano proprio queste situazioni.

Mentre altre sale da poker, prevedono invece una determinata quantità di mani da giocare, con un rake fissato per ciascun dollaro/euro di bonus, prima che il bonus venga accreditato sul conto del giocatore.

Una mano che presenta anche un rake, nella maggior parte dei casi, deve raggiungere il flop e il rake consiste in una tassa, applicata al posto a “premio”, in cui il giocatore è riuscito a classificarsi.