L’Olanda, paese praticamente privo di gioco d’azzardo online, si sta trasformando nel teatro perfetto per il mercato del gambiling.
Un cambiamento drastico che vede protagonista il governo olandese e la sua clamorosa svolta per quanto riguarda poker e casinò online.
Nel 2016 si erano viste tasse del 29% sul gli operatori e sui giocatori, cosa che aveva distrutto il mercato e cancellato praticamente la pratica del gioco in rete.
Molti utenti avevano pagato senza lamentarsi, continuando a giocare su portali maltesi e cedendo parte dei guadagni all’erario.
Altri utenti si sono però rifiutati di pagare e adesso. Ed ecco che, sul finire del 2018, la corte d’appello di Den Bosch ha emesso una sentanza a favore dei giocatori. Una sentenza storica per il gioco online nel paese.
Inizia così un 2019 diverso per il poker online in Olanda, dove viene decretato come il governo non abbia il diritto di riscuotere le tasse dai giocatori per le vincite ottenute in una stanza di gioco a Malta.
Resta nelle mani del Ministero del Tesoro appellarsi alla sentenza. L’Olanda dovrebbe infatti restituire milioni di tasse pagate dai giocatori.
Il precedente potrebbe inoltre trasformare il paese nel paradiso del Poker online, un cambiamento davvero radicale che stravolgerebbe la percezione del gioco in Olanda.