C’è grande curiosità intorno a Nba 2K11. Mentre i rivali di Electronic Arts stanno cercando di pubblicizzare al massimo i loro – presunti – progressi avvenuti con il cambio del nome della loro serie di simulatore di pallacanestro da Live a Elite e il loro nuovo motore fisico, in casa 2K Sports sembrano non avere fretta. Di Nba 2K11 sappiamo solo che uscirà il 5 ottobre di quest’anno e che in copertina non ci sarà magari Kobe o LeBron, ma un campione del passato, anzi IL campione del passato per eccellenza: sua maestà Micheal Jordan.

Una scelta che oggi veniamo a sapere non sia solo di marketing, legata alla presenza di MJ in copertina, ma che influenzerà anche il gioco in sé: oggi vi presentiamo infatti i primi dettagli su una nuova modalità che sarà presente in Nba 2K11: Jordan Challenge.

In Jordan Challenge il giocatore prenderà le mosse del numero 23 dei Chicago Bulls mentre affronta dieci delle sue sfide e partite più importanti e conosciute della sua carriera. Toccherà a noi quindi rivivere quei momenti e riportare Micheal sul tetto del mondo. Il gioco ci metterà così nei suoi panni e, momento per momento, ci darà alcuni obbiettivi parziali da raggiungere del tipo “segna un canestro da tre in questa azione” o “ passa la palla a Pippen per un alley-oop” e via dicendo, in modo da poter capire e replicare le vere e proprie imprese che Jordan ha compiuto durante la sua luminosissima carriera.

Per i fan di vecchia data un po’ nostalgici o per chi non conoscesse in pieno la grandezza di Jordan, questa modalità sembra davvero una manna dal cielo.