La liquidità condivisa è la novità che sta cambiando la faccia del poker online e in generale del gambling in rete.

La Francia ha da poco adottato questa novità e i risultati non hanno tardato a mostrarsi. Ecco che è arrivato un secondo trimestre strepitoso per lo stato d’oltralpe,

La liquidità condivisa con la spagna ha permesso di realizzare, secondo l’ Autorité de régulation des jeux en ligne (ARJEL) un incremento dell’ 8% nel settore che si traduce in un fatturato a dir poco eccellente.

Il turnover nel cashgame è cresciuto moltissimo totalizzando 925 milioni di euro in soli tre mesi, contro gli 850 dello scorso anno. La crescita è stata riscontrata in tutte le categorie e, in particolare il sogno dei tavoli cash pieno si è finalemtne realizzato. Un grande successo quindi per una novità tanto attesa che tarda a raggiungere il nostro paese.

Secondo le statistiche riportate l’89% dei giocatori francesi sono maschi e il 60% under 35. La spesa media di ogni giocatore è piuttosto limitata, circa 300 euro annuali, per quella che si determina in piena regola come una semplice passione e non una malattia o una ossessione nella maggior parte dei casi.

Ecco che il gambling online apre le porte al fatturato e promette di diventare una interessante fonte di denaro tassato che gli stati non dovrebbero assolutamente sottovalutare.