Probabilmente durante i tuoi studi sul poker e sulle strategie, ti sara’ capitato molte volte di trovarti davanti delle tabelle denominate Sklansky – Chubukov. Cosa significano questi numeri? Volendo dare una definizione in parole comprensibili a tutti, i numeri di S – C rappresentano il valore della grandezza del tuo stack (senza contare i bui) di modo che la cosa migliore sia foldare piuttosto che andare in all-in. Tutto cio’ supponendo di trovarti in heads-up contro un avversario che sa esattamente quando e’ il caso di chiamare e quando e’ il caso di foldare.

Dato che i numeri di S – C sono calcolati dando per certo che l’avversario sappia giocare perfettamente, il loro valore e’ lievemente inferiore di quanto non lo sia realmente. Cio’ vuol dire che, e’ praticamente impossibile andare in all-in con uno stack inferiore al numero di Sklansky – Chubukov, ma potresti invece andare in all-in con una stack molto piu’ alto.

Quanto piu’ alto? Beh, questo dipende se hai una mano robusta o una mano vulnerabile. Le mani robuste, come dice la parola stessa, possono essere chiamate da un gran numero di mani, ma se la cavano sempre piuttosto bene. Le mani vulnerabili, invece, non vengono chiamate quasi mai, ma quando lo sono, si rivelano molto sfavorite.

Facciamo un esempio: una coppia di due e’ una mano robusta, un asso/3 offsuit una mano vulnerabile. Pur avendo entrambi 48 come numero S – C, la coppia di due e’ la migliore per andare in all-in. Perche’? Perche’ anche se vai in all-in di 40 e gli avversari sanno che potresti andarci con una mano debole, tenderanno a chiamare solo se avranno davanti una coppia o un asso.

Molti di loro si ritroveranno ad abbandonare un dieci/sette suited di fronte ad un raise di 39. Cio’ significa che, in questo caso specifico, e’ meglio foldare se hai asso/tre e non se hai una coppia perche’ il dieci/sette suited e’ favorito contro la coppia. In questo modo, la tendenza dei tuoi avversari a foldare troppe mani con rilancio all-in, ti creera’ problemi se hai una mano robusta, ma non se hai una mano vulnerabile.