Al tavolo della Roulette vengono assegnati ben tre croupier, ognuno con dei compiti specifici da svolgere, ogni casino deve necessariamente puntare al massimo dell’organizzazione, tutto deve essere perfetto e non si può lasciare il minimo spazio ad errori. Uno dei Croupier prende posto all’estremità del tavolo, su una sedia che è più alta di tutte le altre, per facilitare il compito di sorvegliare l’andamento del gioco fornendo una visuale più comoda. Il capotavola è quindi una specie di supervisore generale.Gli altri due croupier siedono lateralmente uno di fianco all’altro, e si occupano di vari compiti tra cui, lanciare la pallina, girare la ruota, posizionare alcune puntate (quelle dei giocatori che lo richiedono), occuparsi del cambio del denaro in gettoni, e recuperare dal tavolo le fiches relative alle scommesse perdute dai giocatori utilizzando l’apposito rastrello caratteristico del gioco. Gli abiti dei croupier della Roulette non hanno le tasche, ma non si tratta di una caratteristica specifica di questo gioco, infatti tutti gli addetti ai tavoli indossano di norma abiti privi di tasche, prima di tutto perchè non sarebbero autorizzati ad utilizzarle, quindi non avrebbero alcuna utilità, e in secondo luogo si tratta sicuramente di una questione di ordine imposta dal contesto in cui operano.