Ti sei addentrato da poco nell’entusiasmante mondo del poker e ancora non ti è chiaro lo stile del poker Omaha? Tranquillo, non è nulla di difficile da capire! Fortunatamente, le regole del poker Omaha non sono molto diverse da quelle del celebre Texas Hold’Em, infatti si tratta di un gioco con carte in comune e quattro giri di scommesse.

In questo gioco l’azione è predominante in qualsiasi momento, e ciò spinge i giocatori più insicuri ad azzardare. Il valore delle mani è più omogeneo rispetto ad altri stili, dunque un giocatore scarso impiega di più a realizzare di star perdendo la partita. L’Omaha accresce in continuazione la sua popolarità, per cui vale la pena iniziare a conoscerlo e capire come cavarsela nel Pot-Limit. E’ un gioco identico all’Hold’em solo in apparenza, perché richiede il doppio delle carte. Per sapere che tipo di gioco sia, occorre prima che ti informi sulle basi dell’Hold’Em, se ancora non le conosci. C’è da precisare che neanche i punteggi dell’Omaha sono molto diversi dall’Hold’em. Ma com’è strutturata una partita di poker Omaha?

Un giocatore funge da mazziere e la sua posizione è detta ”il pulsante” (”button”), e si muove in senso orario dopo ogni mano. I due giocatori alla sinistra del mazziere sono il ‘‘piccolo buio” e il ”grande buio” e sono gli unici che hanno i soldi sul piatto ancor prima che vengano distribuite le carte. Ogni giocatore riceve quattro carte coperte, perché appunto non vengono mostrate agli altri. Il primo giro di scommesse lo inizia il giocatore che si trova sulla sinistra del ”grande buio” e prosegue sempre in senso orario. Al termine del primo giro, tre carte comuni scoperte vengono disposte sul tavolo (”flop”). Il secondo giro inizia col primo giocatore alla sinistra del mazziere ancora in gioco, e al suo termine sul tavolo viene posta un’altra carta comune scoperta (”turn”). Il terzo giro viene iniziato dallo stesso giocatore e al ”turn” le scommesse raddoppiano. Quando termina il giro, sul tavolo viene posta una quinta carta comune scoperta (”river”). E il quinto giro prosegue con le stesse impostazioni. Infine, riguardo al completamento della mano, occorre che i giocatori combinino le carte comuni sul tavolo per avere la migliore mano da 5 carte, utilizzando necessariamente 2 carte coperte e 3 comuni.