Ormai il gioco del poker ha invaso tutte le nazioni del globo… si comincia da ragazzini quando, volendo imitare gli idoli in televisione, tra amici di scuola per la prima volta si scoprono le tre carte del flop scommettendo figurine oppure gomme da masticare. Eppure vi è mai capitato di chiedervi chi è il più famoso giocatore di poker mai esistito? Chi è l’uomo più amato e conosciuto che si sia mai seduto ad un tavolo verde? Noi oggi vi diamo la risposta a questa difficile domanda con quattro semplici parole: la leggenda Doyle Brunson!

Questo personaggio entrato nel mito qualche giorno fa si è raccontato in un’intervista realizzata per il World Poker Tour dicendo che il poker non è sempre stato famoso come lo è oggi. Anni fa il poker era un gioco di carte senza telecamere, senza sponsor, senza tavoli organizzati, era un gioco per “Veri Uomini” e molto spesso si aveva difronte oppure seduti accanto persone poco raccomandabili che imponevano il loro gioco barando oppure chissà come…

Doyle Brunson è cresciuto e invecchiato insieme al gioco stesso, vedendo di anno in anno come il gioco si evolvesse e come si diffondesse su tutto il pianeta con tutte le sue varianti. Chi è Doyle Brunson? E’ un uomo che durante le sue giocate e i suoi successi può annoverare la vittoria delle WSOP del 1976 e quelle del 1977 oltre a ben 10 braccialetti delle WSOP.

Nel 1988 ha ricevuto la maggiore onorificenza che si possa beccare nel mondo del poker “professionistico”: è stato inserito nel Poker Hall of Fame. E’ conosciuto nel giro dei grandi giocatori con il nome di  “Texas Dolly” perché una volta il commentatore delle WSOP Jimmy Snyder continuò imperterrito a chiamarlo così per tutto il tempo della manifestazione, e allora questo nome (che gli è andato molto a genio) gli è rimasto accollato fin’ora.

Nel 1979 ha pubblicato un suo primo libro intitolato Super System (il titolo originale era “Come ho guadagnato più di un milione di dollari giocando a poker”), considerato ancora oggi nel 2012 dai poker players alle prime armi una sorta di Bibbia del poker per capire, da uno grande come lui, i primi passi per iniziare a muoversi nei meandri di questo gioco. Successivamente nel 2004 ha pubblicato Super/System 2 con la collaborazione di altri grandi giocatori come  Daniel Negreanu, Bobby Baldwin, Johnny Chan, Mike Caro, Jennifer Harman, Steve Zolotow e Crandell Addington.