Aliens vs Predator è un gioco FPS di genere sparatutto, sviluppato da Rebellion e distribuito da Halifax; disponibile per voi su console Ps3 e Xbox360.

Raccontata tramite cut-scene sia pre-renderizzate che realizzate col motore di gioco in prima persona, questa, nel caso del marine, vi metterà nei panni di una recluta, rimasta da sola in seguito all’uccisione di tutti i compagni di squadra durante una missione sulla solita colonia umana. Il punto forte della produzione, esattamente come fu ai tempi dei due predecessori, è la forte differenziazione a livello di gameplay tra le tre razze.

Nonostante la forte sensazione di svolgimento su binari, la campagna marine si lascia giocare tranquillamente fino alla fine, ma si è rivelata decisamente inferiore ai capostipiti in quanto ad atmosfera e soprattutto capacità di incutere terrore nel giocatore, caratteristica che decretò il successo agli albori della serie.

Gli scontri ravvicinati hanno goduto di una particolare attenzione, in quanto vi metteranno a disposizione una comoda contro mossa ma soprattutto, nel caso dei due alieni, delle spettacolari fatality decisamente poco adatte agli stomaci deboli.

La longevità è piuttosto buona, in quanto per portare a termine ogni campagna vi ci vorranno circa sei ore, arrivando ad un totale di poco meno di venti. Il motore grafico denominato Asura e sviluppato internamente, pare non trovarsi particolarmente a proprio agio su console, soprattutto su quella Microsoft. Il comparto audio presenta effetti sonori di ottima qualità e musiche di repertorio presi di peso dall’archivio Fox.